Farinata nel forno a legna

E’ proprio vero che la bella stagione ed il caldo invogliano a stare all’aria aperta!! Proprio per questo abbiamo deciso di continuare con i nostri esperimenti nel forno a legna: carne, patate, pollo, pizze e come potrete intuire dal nome di questo articolo anche la farinata, (da buoni genovesi)! In realtà questa ricetta è già stata ampiamente collaudata e dobbiamo ringraziare Matteo per avercela gentilmente ceduta oltre ad averci aiutato a realizzarla! Qui di seguito troverete tutti i trucchi per la sua buona riuscita.

P.s. Non disperate se non avete un forno a legna, anche nel comunissimo forno di casa verrà buonissima!

Ingredienti

x 3 farinate in un tegame dal diametro di 55 cm:

  • 750 g di farina di ceci
  • 3,5 litri di acqua
  • 2 cucchiai di sale
  • 3 bicchieri di olio di oliva

Procedimento

Il giorno precedente o almeno 4 ore prima dell’infornata mettiamo la farina di ceci in 2,5 litri di acqua, amalgamando bene il tutto.

“Anche se inizialmente rimarranno diversi grumi non preoccupatevi! Dopo qualche ora otterrete un liquido omogeneo di un bel colore giallo ocra”.

Trascorso il tempo, (o 4 ore oppure una notte intera), aggiungiamo ancora 1 litro di acqua nel quale avremo fatto sciogliere 2 cucchiai rasi di sale.

20170507_123530

Qualche ora prima del pranzo o della cena, accendiamo il fuoco nel forno a legna, utilizzando dapprima della carta di giornale con dei rametti secchi ed asciutti e dopo dei tronchetti di dimensioni più grandi, in modo da creare una bella fiamma viva.

“La farinata va cotta a fuoco alto in modo che la fiamma produca una sorta di volta!”

A questo punto versiamo nel tegame un bicchiere di olio di oliva, che farà da base alla nostra farinata.

20170507_124031

Anche il composto è oramai pronto per essere adagiato nel tegame (una parte per la prima farinata), quindi, versiamolo con molta cura in modo che si distribuisca per bene.

20170507_124104

Appena versato il liquido, cospargiamolo con una spatolina, così da amalgamarlo perfettamente all’olio disposto qualche attimo prima nel tegame.

20170507_124201

Se il forno di cui disponete non è in bolla, abbiate cura di renderlo il più piano possibile così che la farinata rimanga dello stesso spessore in ogni sua parte. A questo punto inforniamo e facciamo dare dapprima una bella scottata (sempre tenendola in bolla) così che il composto si addensi formando una crosticina.

20170507_130810

Dopo questo passaggio possiamo togliere il tacchetto utilizzato per tenere in piano la farinata e girarla spesso per ottenere una cottura omogenea. Il tempo di cottura varia a seconda della fiamma e del forno utilizzato, ma indicativamente si aggira attorno ai 10 minuti. Ed ecco a voi il risultato finale.

IMG_20170518_214656_005

I consigli dello Chef Attila

“Miaooooooo ragazzi! Sto ancora leccando i miei lunghi baffi da gatto ligure. Se questa versione vi è piaciuta come a me potete provare ad inserire qualche aggiunta: gli umani che mi nutrono hanno optato per il gorgonzola, messo a metà cottura, oppure esistono anche le varianti con la cipolla e con i bianchetti (“gianchetti”). Mi raccomando una volta sfornata lasciate rapprendere per qualche istante prima di dividerla in fette, così da non sfaldarla.

20170507_135606

Alla prossima golosità!!!MIAOOOOOOOO!!!”

Buon appetito!

Annunci

1 Comment

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...