Tartare di salmone

Quante volte si va a fare la spesa senza avere un’idea precisa di quel si vuole veramente acquistare? Si entra in un supermercato e ci si lascia ispirare da ciò che in quel momento ci sembra la scelta giusta. Così è successo a noi qualche giorno fa. All’ultimo momento abbiamo deciso di organizzare una cena a casa nostra, ma non volevamo prendere la solita pizza e abbiamo optato per qualcosa di leggero e fresco, almeno come antipasto: una bella tartare di salmone, che  abbiamo arricchito con degli ingredienti che, secondo noi, potevano esaltarne il gusto.

Per sapere gli ingredienti continuate a leggere…

Ingredienti

x 4 persone:

  • 400 g di salmone abbattuto
  • Succo di 1/2 lime
  • 4 foglie di basilico fresco
  • Semi di sesamo a piacere
  • Sale e pepe q.b.
  • Un filo di olio evo

Procedimento

Sminuzziamo al coltello il nostro salmone, precedentemente abbattuto secondo le norme vigenti, mettiamolo in una ciotola ed aggiungiamo un pizzico di sale, i semi di sesamo, ( che renderanno la tartare piacevolmente croccante), il succo di mezzo lime, una macinata di pepe, le foglie di basilico, lavate e tagliate a mano ed, infine, un filo d’olio. Mescoliamo per bene il composto servendoci di un cucchiaio e copriamo il recipiente con della pellicola trasparente.

20170429_195222

Una volta coperto il nostro composto, mettiamolo a riposare in frigorifero per non più di 30 minuti, così che il pesce non cuocia troppo per via del succo di lime. Dopodiché non ci rimane che pensare all’impiattamento: con l’aiuto di una cucchiaio preleviamo del salmone, disponendolo all’interno di un coppa-pasta posto su di un piatto. Compattiamo per bene, sfiliamo il coppa-pasta ed aggiungiamo delle fette di lime o delle foglie di basilico, come decorazione e la tartare è servita!

IMG_20170502_110212_115

I consigli dello Chef Atti

“Ciao amici, anche queste ultime feste sono finite! Devo dire che gli umani riescono sempre a soddisfarmi con i loro piatti, ma del resto si sa, noi felini abbiamo un debole per i pesciolini!

In questo caso i miei coinquilini a due zampe hanno acquistato del pesce già abbattuto, per questioni di tempo e di sicurezza! Mi raccomando non mangiate mai pesce crudo non opportunamente abbattuto, ne va della vostra salute!

Ogni tartare è un caso a se’, alla fine sono punti di vista, gusti differenti di chi la prepara. Questa ricetta è, secondo noi, molto fresca ed adatta per questo periodo dell’anno, con quella nota croccante data dai semi di sesamo, che contribuisce a renderla più sfiziosa, donandole diversi tipi di consistenza, caratteristica molto importante per la buona riuscita di ogni piatto! Anche per oggi è tutto…alla prossima!”

Buon appetito!

Annunci

3 Comments

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...