Limoncino e arancino homemade

L’attesa è stata lunga e faticosa…giorni e giorni di riposo, ricordandoci di cullare i nostri infusi almeno una volta al dì, ma alla fine siamo stati premiati! A ben vedere, in realtà, ci sono giudizi molto contrastanti sui tempi di macerazione di questi liquori: chi dice 4 giorni, chi 20 e chi un mese. Noi apparteniamo all’ultima categoria, abbiamo deciso di lasciar riposare l’infuso di scorze di arance e limoni con l’alcol il più possibile, così che il gusto degli agrumi risultasse più intenso.

Armatevi di tanta pazienza e alla fine ne sarà valsa la pena!

P.s. In questo caso trascriviamo insieme le ricette dei due liquori, dato che il procedimento utilizzato è lo stesso.

Ingredienti

x 2 litri e mezzo circa di arancino o di limoncino:

  • 8 limoni/8 arance non trattate
  • 1 kg di zucchero
  • 1 litro di alcol
  • 1 litro d’acqua

Procedimento

Con tanta, ma tanta pazienza, cominciamo a sbucciare gli agrumi in questione (a seconda del liquore, limoni o arance). Come avevamo già fatto per la crema di arancello, utilizziamo un coltello, così le scorze risulteranno molto sottili e saranno private completamente del bianco amarognolo del frutto. Una volta concluso l’arduo compito, le poniamo all’interno di un contenitore ermetico, versandoci insieme un litro di alcol, che lasceremo a macerare per circa 30 giorni in luogo asciutto e, possibilmente, coprendolo per farlo rimanere al buio.

“Sarebbe un vero peccato buttare via il resto degli agrumi sbucciati! Se vi va potrete recuperarli preparando un’ottima marmellata fatta in casa, come la nostra (clicca qui)”.

20170401_224214.jpg

Trascorso un mese, durante il quale avremo agitato lievemente, almeno una volta al giorno, il composto, possiamo procedere col resto della ricetta. Mettiamo sul fuoco una pentola contenete un litro d’acqua, all’interno del quale verseremo, a poco a poco, lo zucchero, mescolando di continuo per farlo sciogliere completamente. In questo modo creeremo lo sciroppo utile per completare il liquore. Una volta che lo zucchero sarà sciolto, lo portiamo ad ebollizione. A questo punto, spegniamo il fuoco e lasciamo raffreddare per bene.

20170401_225325.jpg

Nel frattempo, filtriamo l’infuso di scorze di arance o limoni, aiutandoci con un imbuto riempito con del cotone e dei fogli di carta assorbente. Questo passaggio permetterà di eliminare tutte le impurità e di renderlo limpido ( a noi è bastato filtrarlo solo una volta).

20170401_234007.jpg

Non appena lo sciroppo composto da acqua e zucchero sarà freddo, lo uniamo alla parte alcolica, mescoliamo il tutto e imbottigliamo.

20170402_101557_richtonehdr.jpg

I consigli dello Chef Attila

“Eccomiiiii!!! Mi avete visto mentre controllo la qualità dei liquori?! Dal colore e dal profumo che ho potuto sentire sembrano riusciti davvero bene. L’unica cosa che ho notato è il forte odore di alcol, quindi, vi consiglio di lasciar riposare ancora per un po’ di giorni una volta imbottigliati, prima di consumarli!

Alla prossima!”

Cin cin!

Annunci

3 Comments

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...