Quiche di peperoni e stracchino

Come l’ultima ricetta caricata, anche questa si è rivelata un’ottima soluzione per un picnic all’aria aperta. Noi l’abbiamo preparata il giorno prima della scampagnata e, una volta arrivato il momento di gustarla, l’abbiamo trovata veramente buonissima!!! L’abbiamo classificata come quiche, anche se, in realtà, non lo è a tutti gli effetti; infatti, abbiamo preferito unire le uova al composto formato con peperoni e stracchino, piuttosto che versarle sopra alla torta già pronta da infornare. In ogni caso, speriamo vi piaccia la nostra versione di questa torta salata molto gustosa.

Buona lettura!

Ingredienti

  • 1 rotolo di pasta briseè
  • 2 uova
  • 1/2 peperone giallo
  • 1/2 peperone rosso
  • 1/2 scalogno
  • 1 spicchio d’aglio
  • 200 g di stracchino
  • 50 di parmigiano grattugiato
  • Sale e pepe q.b.
  • Olio evo

Procedimento

Tritiamo finemente mezzo scalogno e mettiamo a soffriggere in un filo d’olio insieme ad uno spicchio d’aglio privato del germe interno. Nel frattempo, laviamo accuratamente i peperoni sotto l’acqua fredda corrente e tagliamoli a dadini, eliminando i semi e la parte bianca al loro interno. Una volta pronti, versiamoli nella padella insieme al soffritto, aggiungendo un pochino di acqua calda ed aggiustando di sale e pepe. Lasciamoli cuocere per 5 minuti dopodiché, spegniamo il fuoco, togliamo lo spicchio d’aglio e aspettiamo che si raffreddino.

20170314_144239.jpg

Mentre i peperoni diventano freddi, in una ciotola sbattiamo le due uova intere insieme al parmigiano. In seguito, aggiungiamo lo stracchino, avendo cura di sminuzzarlo il più possibile, così che il composto risulti omogeneo.

20170314_150136.jpg

A questo punto, inseriamo all’interno del recipiente i peperoni, aggiustando, infine, di sale  e pepe. Foderiamo un tegame rotondo con la carta forno ed adagiamo su di essa la pasta briseè, lasciando verso l’alto alcuni cm che ci serviranno per formare il bordo. Versiamo tutto il composto all’interno del tegame, distribuendolo omogeneamente e ripiegando su se stessa la parte di pasta in eccesso. Buchiamo tutta la superficie con una forchetta, così non gonfierà troppo in cottura.

20170314_151544.jpg

Mettiamo la quiche in forno preriscaldato a 180 gradi, all’incirca per 30/40 minuti, controllando sempre la doratura della pasta, in modo che non bruci. Una volta pronta lasciamo raffreddare. Potrete decidere se mangiarla tiepida oppure fredda: sarà buona in ogni caso!

20170314_165656.jpg

I consigli dello Chef Attila

“Eccoci di nuovo qui!!! Oggi non ho tanti consigli da darvi, se non che potrete decidere di inserire all’interno della vostra quiche anche dei dadini di formaggio, per esempio della scamorza affumicata, oppure della pancetta. Io preferisco rimanere più leggero, visto che già i peperoni potrebbero risultare pesanti. A questo proposito, potete farli cuocere in forno a 200 gradi per una ventina di minuti; la pelle verrà via molto facilmente appena raffreddati un pochino e saranno molto più digeribili. Alla prossima! MIAO!”

Buon appetito!

Annunci

5 Comments

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...