Marmellata di arance e limoni

La marmellata non era nei nostri programmi, ma dato che abbiamo utilizzato la scorza di alcuni limoni ed arance per la preparazione di limoncino ed arancino ( la ricetta sarà disponibile fra un mesetto circa) , abbiamo deciso di usare la parte rimasta di questi agrumi per non rischiare di buttarli via. Ci siamo chiesti come poterli utilizzare e, per non ridurci ad una semplice, seppur buonissima, macedonia, abbiamo preferito cimentarci in una cosa nuova, mai provata prima. Il risultato ci ha molto soddisfatti, quindi, ve la proponiamo sul nostro blog. Anche questa, come la crema di arancello, può essere un’ottima ed originale idea regalo, fatta con le nostre mani e, quindi, con un valore aggiunto. Anche i più pigri possono provare questa ricetta: secondo noi, è molto facile e non richiede grandi conoscenze culinarie, basta solo un po’ di impegno e passione!

Ingredienti

  • 3 limoni non trattati
  • 4 arance non trattate
  • 500 g di zucchero

Procedimento

Per prima cosa tagliamo a fettine sottili le arance ed i limoni, eliminando gli eventuali semini al loro interno. Mettiamo il tutto dentro ad una ciotola abbastanza capiente ed aggiungiamo lo zucchero, mescolando per bene. Infine, copriamo gli agrumi con della pellicola trasparente, in modo che rimangano sigillati, e lasciamo in un luogo fresco per almeno 12 ore. Se riusciamo, smuoviamo il composto di tanto in tanto; nel caso non aveste tempo, potete preparare la base della marmellata la sera e lasciarla macerare per 12 ore durante la notte e, quindi, dovrete mescolarla per bene la mattina.

20170304_225423.jpg

Trascorse le 12 ore, frulliamo con un frullatore ad immersione le fette di arance e limoni. Durante questo lasso di tempo, gli agrumi, con lo zucchero, avranno creato un delizioso sughetto sul fondo della ciotola. Non preoccupatevi se rimarranno dei pezzi tritati grossolanamente, questa sarà la parte migliore della nostra marmellata!!

20170305_105947.jpg

A questo punto versiamo il composto frullato all’interno di una pentola antiaderente e lasciamo cuocere a fuoco moderato all’incirca per 20 minuti o, comunque, finché la marmellata non si sarà addensata, ricordandoci di mescolare. Nell’aria sentirete un profumino di agrumi e di zucchero leggermente caramellato.

20170305_112523.jpg

Non appena la cottura sarà ultimata, versiamo subito la marmellata all’interno dei vasetti che avremo precedentemente lavato e lasciato asciugare completamente ( per le dosi di questa ricetta ne abbiamo utilizzati due di medie dimensioni). Chiudiamo i tappi e mettiamo sottosopra i barattoli, così si formerà il sottovuoto che permetterà di conservare la marmellata ben sigillata fino ad un anno.

20170305_113928.jpg

Una volta raffreddata possiamo decidere se tenerla in dispensa o in frigorifero; noi abbiamo preferito la seconda opzione così da consumarla fresca. Ora vi lasciamo ai consigli del nostro chef felino. Buon proseguimento!

20170305_175450.jpg

I consigli dello chef Attila

“Rieccoci con la mia personale rubrica! Per prima cosa vi consiglio di utilizzare anche la scorza di limoni ed arance per preparare la marmellata: come vi avranno già spiegato, i miei coinquilini umani hanno usato solo la parte interna degli agrumi, perché la buccia è servita per altre ricette.

La marmellata è buonissima gustata su una fetta biscottata, ma anche all’interno di alcuni dolci, (come una crostata o dei biscotti), o come accompagnamento per dei formaggi, può riservare delle bellissime sorprese”.

Buon appetito!!!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...