Crema di arancello

Eccoci qui finalmente con la ricetta della nostra crema di arancello! Ci abbiamo messo più del previsto perché oltre al gusto volevamo curare per bene anche il confezionamento delle nostre bottiglie, visto che abbiamo deciso di regalarne buona parte ai nostri parenti ed amici. E’ un consiglio che vogliamo dare a tutti: è bello condividere con gli altri una cosa fatta da noi, magari anche regalarla in qualche occasione speciale, sicuramente verrà apprezzata. Vediamo ora come realizzarla.

Ingredienti 

x circa 3 l di liquore

  • 8 arance grandi
  • 1 l di alcol
  • 2 l di latte a lunga conservazione
  • 900 g di zucchero
  • 1 bustina di vanillina o una bacca di vaniglia

Procedimento

La ricetta è cominciata con la raccolta delle arance direttamente dall’albero, dal quale abbiamo scelto i frutti di dimensioni più grandi e dalla buccia più bella. Ovviamente chi non ha la fortuna di avere un giardino con queste piante, può tranquillamente comprare le arance, preferendo quelle non trattate.

20170220_202519.jpg

A questo punto armatevi di tanta pazienza per sbucciare per bene le arance. Bisogna ricavare una scorza sottilissima senza il bianco del frutto, altrimenti il liquore risulterà molto più amaro. In molti ci avevano consigliato di usare un pelapatate, ma, alla fine, abbiamo preferito un banalissimo coltello, secondo noi molto più preciso. Le arance sbucciate potremo usarle in seguito per farci una bella spremuta!

20170220_212125.jpg

Una volta preparata la scorza di arancia, la mettiamo dentro ad un barattolo, a cui aggiungeremo un litro di alcol puro. Il primo passaggio di questa ricetta si conclude così: chiudiamo il contenitore con un tappo e lasciamo macerare il suo contenuto almeno per una settimana, smuovendolo almeno una volta al giorno. A mano a mano che ci si avvicinerà alla fine dei sette giorni, l’alcol si colorerà di arancione, proprio grazie alla scorza immersa al suo interno.

20170220_212758.jpg

Alla fine della settimana possiamo preparare la nostra crema. Per prima cosa mettiamo a scaldare in una pentola 2 l di latte insieme alla busta di vanillina ed ai 900 g di zucchero, mescolando senza sosta con un mestolo di legno, di modo che quest’ultimo si sciolga per bene. Quando non sentiremo più i granelli sul fondo della pentola, lasciamo sobbollire il tutto almeno per 5 minuti, così il latte si addenserà leggermente. A questo punto spegniamo il fuoco e lasciamo raffreddare.

20170227_183414.jpg

Nel frattempo filtriamo l’alcol: in commercio esistono gli appositi filtri di carta, ma potete sostituirli con dei batuffoli di cotone e dei fogli di carta scottecs posti su un colino, a sua volta appoggiato su un imbuto. Il liquido scenderà lentamente proprio per eliminare ogni impurità. Per sicurezza filtriamo almeno due volte l’alcol così risulterà limpido e di un bel colore arancio.

20170227_184627.jpg

Quando il latte sarà freddo, aggiungiamo al suo interno l’alcol filtrato e mescoliamolo con un cucchiaio di legno così da uniformare il composto.

20170227_204050.jpg

Non ci rimane che imbottigliare la crema con l’aiuto di un imbuto. Noi abbiamo acquistato delle bottiglie non tanto grandi con un tappo da avvitare perché il nostro freezer non è tanto capiente, ma chi avesse spazio può optare per delle confezioni più adatte ad un liquore, soprattutto se si vuole regalarlo.

20170227_204421.jpg

Appena concluso l’imbottigliamento si può mettere in freezer e conservarlo al suo interno anche una volta aperto.  Noi ci siamo divertiti a creare anche una sorta di etichetta con il nostro logo e con alcune istruzioni, visto che siamo rimasti molto soddisfatti del risultato ottenuto.

20170227_205937.jpg

I consigli dello chef Attila

” Essendo un gatto e , quindi, astemio, non ho potuto assaggiare questa crema dal delizioso profumo di arancia, ma ho visto che gli umani prima di berlo agitano bene la bottiglia: credo lo facciano per amalgamare alcol e latte. In ogni caso ho osservato passo passo la preparazione del liquore, se guarderete attentamente le foto mi scoverete mentre elargisco i miei preziosi consigli. Mi raccomando conservatelo sempre in freezer, tanto non può ghiacciare, così sarà sempre fresco e buono”.

Cin Cin!

 

 

Annunci

3 Comments

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...